mercoledì, ottobre 11, 2006

Giro in moto


Ovvia, finalmente l'ho fatto. E magicamente come speravo e mi aspettavo mi ha rilassato. L'obiettivo era fare i tre passi fra firenze e bologna, cioé giogo, raticosa e futa con sosta intermedia al chioschino all'angolo a firenzuola per una bella piada. Sono partito allora sul tardi, verso mezzo giorno. Ho imboccato la bolognese e con uno stupendo sole di ottobre il motore cominciava a rilassarmi e farmi passare dietro le ultime tensioni. Arrivo nel mugello e continuo verso scarperia e il giogo. E qui la prima sorpresa: hanno risfaltato la strada per il giogo!!!! Una goduria!!! In realtà la strada non è tutta riasfaltata, mancheranno un 3-4 chilometri dopo l'Omomorto, ma poco male. Se finiscono di asfaltarla e si mantiene bene d'inverno, a primavera c'è da divertirsi!

Arrivo al giogo e continuo giù con quelle belle curve fra prati e boschi fino a firenzuola. Qui però una brutta sorpresa: il chioschino è chiuso. D'altronde c'era da aspettarselo: non ho incrociato nessun motocilista. Continuo allora per la raticosa con un filo di speranza di trovare il bar sul passo aperto. Una volta arrivato sulla ss65 e girato per la raticosa la strada diventa STUPENDA! Curvoni larghi su mezzipiani proprio come piacciono a me. E dopo 7-8 chilometri arrivo alla raticosa dove, udite udite, è aperto il bar, e dove sembrano stazionare gli unici motociclisti di questo mercoledì dal sole estivo. E allora si che mi sparo un bel panino con prosciutto e pecorino al solicino con un folto gruppetto di pensionati motocilisti bolonieeesi.

Non mi resta che tornare giù verso la futa e firenze. Soddisfatto di questo giro e con la voglia di rifare un bel giretto domenica, magari nel chianti.

Nessun commento: